James Riviere

  L'Artista

James Rivière è considerato uno dei maestri della gioielleria del XX secolo, designer, scultore, artista poliedrico.
I gioielli di James Rivière sono presenti nelle più importanti collezioni private e musei del mondo; tra essi il bracciale “Monolite” (Musée des Arts Decoratifs du Louvre, Paris) ed il gioiello razionale per Papa Benedetto XVI.

  L’Arte di James Riviere

Le sue creazioni aprono il sipario verso un mondo magico, ricco di poesia e di passione; un mondo incantato fatto di oggetti preziosi, materiali, luci, forme e colori.
Nel mondo creativo di James Riviére il colore è un elemento fondamentale, sia quello delle pietre preziose, sia quello compatto delle pietre dure usate negli intarsi, o quello del titanio (metallo policromo e camaleontico) che James Rivière usa per evocare acqua, paesaggi surreali e mondi lontani.
Le forme che usa rappresentano caratteri e ritmi diversi: il triangolo esprime creatività e dinamismo; il quadrato la razionalità e la concretezza; il cerchio la completezza e la perfezione.
Tecniche orafe classiche, accostate a tecniche nuove, materiali inconsueti e preziosi della tradizione orafa costituiscono i mezzi attraverso i quali l'Artista crea.
Nasce una nuova estetica del gioiello, proposto come simbolo prezioso di sensibilità culturale.
Per James Rivière ogni gioiello ha un messaggio emotivo, oltre che creativo, una sfera d’ideazione dove il gioco, il sogno e la magia hanno un aspetto poetico, quasi filosofico.

  Curiosità

Frammenti extraterrestri di Meteora, inseriti nei gioielli pezzi unici, sono uno degli elementi distintivi di James Rivière (uno fra tutti il gioiello razionale per Papa Benedetto XVI).

I gioielli pezzi unici di Jame Rivière nascono nell’atelier dell’artista, in un palazzo settecentesco tra via Montenapoleone e via Bigli a Milano, per una committenza internazionale privatissima.

Il titanio policromo è utilizzato da James Rivière accostato all’oro per creare gioielli paesaggio dai colori iridescenti.

La grande riservatezza ed il poco interesse ad apparire, portano James Rivière a non intervenire quasi mai ad eventi pubblici. Un’eccezione in giovanissima età è la partecipazione dell’artista alla Triennale di Milano nel 1972 e 1973 dove fu premiato nella categoria gioielli con medaglia e diploma in entrambe le edizioni.

  Insegnamento ed impegno sociale

A soli 25 anni fu invitato a tenere un seminario sulle forme plastiche in metallo alla Facoltà di Scultura all’università di Danzica . Partecipa alla costituzione del Centro Design Orafo a Milano nel 1977. Nel 1978 fonda il primo seminario di design del gioiello dell’Istituto superiore di Design. Ha partecipato alla fondazione del dipartimento del gioiello all’Istituto Europeo di Design a Milano dove ha insegnato per diversi anni. È rara la presenza di James Rivière a seminari e conferenze per la personalità riservata dell’artista. James Rivière, con vocazione di filantropo, ha partecipato con la propria espressione artistica e con donazioni, a numerosi progetti d’impegno sociale. Tra gli altri ha collaborato con Unicef, Cow Parade, Sotheby’s, Palazzo Stelline, Champion for Children, C.I.A.I ecc..

  Opere

Le creazioni di James Rivière abbracciano la scultura, la pittura, il design industriale, l’arredamento, la moda, l’architettura ma è la gioielleria la forma di espressione artistica più importante.

XX Secolo

Anni ‘60                  Anni ‘70                  Anni ‘80                     Anni ‘90

- Espansioni            - Optical                  - Paesaggi                 - Emersioni
- Titanio                 - Bauhouse              - Titanio Policromo     - Monoliti

  L'ARTISTA
  L’arte di James Rivière
  Curiosità
  Insegnamento ed impegno sociale
  opere